skip to Main Content
CBT E Il Sesso

CBT e il Sesso

Che Sia un Problema di Dipendenza da Sesso, o si Tratti di Ansia da Prestazione che Inibisce in Maniera Persistente la Possibilità di Dare Sfogo ai tuoi Impulsi, la CBT o Terapia Cognitivo Comportamentale può Rivelarsi la Chiave per un Percorso di Sviluppo o Ripristino di una Relazione Appagante e Felice per cui il Sesso e la Sessualità Sono Imprescindibili.

La terapia cognitivo comportamentale CBT come soluzione ai problemi col sesso

Alla maggior parte di noi è capitato, almeno una volta nella vita, di avere un qualche tipo di problema col sesso. La maggior parte delle preoccupazioni legate al sesso coinvolgono la sfera psicologica piuttosto che riguardare l’ambito medico (nonostante, spesso, i sintomi si manifestino sul piano fisico e fisiologico del soggetto) e possono essere la causa di problemi anche considerevoli all’interno di una relazione come tradimenti, dipendenza da sesso o pornografia, prevenzione dal sesso o perdita del desiderio nei confronti del sesso e perfino anorgasmia (incapacità di raggiungere l’orgasmo), infezioni dolorose come la vaginite, disfunzioni erettili o eiaculazione precoce.

Anche se alcune difficoltà col sesso possono emergere in risposte a dei traumi come stupri o violenze sessuali, per la maggior parte dei problemi legati al sesso pare che si tratti di un improvviso cambiamento alla cui causa scatenante è difficile risalire.

Le problematiche psicologiche legate al sesso spesso si manifestano a livello fisico

Non Fare SessoBuona parte della terapia cognitivo comportamentale legata al sesso si basa sulla “psico-istruzione”, ossia nel fornire al paziente delle informazioni concrete che possano essergli utili ai fini dell’adozione di una nuova prospettiva ed una rinnovata modalità di pensiero nei confronti del problema inerente il sesso. Ciò si rivela particolarmente importante quando si tratta di preoccupazioni che coinvolgono la sfera sessuale in quanto il sesso e la sessualità, ancora oggi, nella nostra società sono ancora considerati degli argomenti tabù e, dunque, spesso permangono circondati da un alone di mistero e di ignoranza.

I mass media o le discussioni con persone vicine potrebbero portare a fraintendimenti e distorsioni rispetto a cosa sia giusto ritenere “normale” o nei confronti di cosa il sesso “dovrebbe” essere. Tali alterazioni di paradigma, in effetti, sono i principali responsabili dell’ansia e dei fenomeni correlati alle performance sessuali ed al sesso. È importante, per questo, essere al corrente di informazioni corrette ed avvalorate da ricerche empiriche e studi specifici in merito al sesso ed alla natura dei comuni problemi ad esso legati in quanto nell’informazione adeguata risiede lo strumento per lenire i sentimenti di colpevolezza e vergogna spesso associati al sesso.

La terapia cognitivo comportamentale CBT finalizzata al trattamento dei problemi legati al sesso può essere condotta tramite sessioni uno ad uno (private ed individuali) o come terapia familiare e relazionale, online o in gruppo, secondo le esigenze specifiche del paziente. Qualsiasi sia la forma terapeutica da essa assunta, tuttavia, la terapia cognitivo comportamentale CBT inerente il sesso mantiene alcuni minimi comuni denominatori che risiedono nel:

  1. Concentrarsi sul presente, mantenendo il focus sul qui ed ora dei problemi piuttosto che lasciarsi andare ad analisi di problematiche insorte nel passato;
  2. Fissare degli obiettivi raggiungibili e plausibili attraverso un percorso a livelli, passo-passo;
  3. Procedere attraverso alcune tecniche comportamentali affinché si possa incrementare la capacità del paziente nel risolvere e gestire il problema associato al sesso e gli schemi di pensiero a latere.

Tra le tecniche comuni ai differenti approcci terapeutici troviamo:

  • giochi di ruolo;
  • tecniche di rilassamento;
  • compilazione di diari e svolgimento di “compiti a casa”.


Ricerche e studi della CBT sul sesso

In effetti, acquisendo sempre maggiori capacità durante le sessioni e sedimentandole fino ad ottenere un buon controllo su i propri strumenti messi a disposizione dalla CBT, il paziente raggiunge l’obiettivo di riuscire a prevenire o prevedere in base alle sintomatologie ed i primi segnali la manifestazione del problema reagendo in maniera indipendente e pro-attiva. Riformulando il punto di vista e la prospettiva rispetto al sesso ed alle problematiche ad esso legate, il soggetto riesce a comprendere i nodi scatenanti e le influenze a cui risulta suscettibile nella sfera sessuale prevenendo l’insorgere reiterato di comportamenti malsani o complicati rispetto al sesso.

Problemi Con Il SessoLe prove empiriche che avvalorano l’efficacia della terapia cognitivo comportamentale o CBT in ambito sessuale iniziano a diventare sempre più consistenti e consolidate. Nel 2010 un gruppo di ricercatori svedesi ha intrapreso un percorso di gestione di terapia cognitivo comportamentale tramite portali on line della durata di 7 settimane con un gruppo di soggetti affetti da disfunzioni erettili, supportando i contatti col paziente attraverso uno scambio di mail sempre attivo. Gli individui appartenenti al gruppo riportarono dei miglioramenti significativi nella sintomatologia comprovati dall’analisi comparativa con un gruppo di soggetti che manifestarono lo stesso problema, ma non ricevettero alcuna terapia.

I risultati derivanti dalla terapia uno a uno sembrano essere i migliori: in uno studio di terapia cognitivo comportamentale CBT condotto su 74 coppie nelle quali il partner di sesso femminile manifestava i criteri riconducibili all’atrofia del desiderio sessuale, nel 74% dei casi i criteri di svilimento del desiderio nei confronti al sesso non vennero riscontrati al seguito di una sola settimana di trattamento. Le donne che si sottoposero alla terapia cognitivo comportamentale o CBT dichiararono inoltre di vivere un miglioramento netto all’interno della vita di coppia, nella soddisfazione sessuale, nella percezione del desiderio nei confronti del sesso, nel piacere e nell’autostima, parallelamente ad un incremento a livello di motivazione, un’ottimizzazione dell’energia ed una quasi totale sparizione dell’ansia.

Anche i risultati positivi della terapia cognitivo comportamentale o CBT nel trattamento delle problematiche collegate all’alcolismo ed alla dipendenza da stupefacenti e droghe iniziano a trovare una giusta risonanza ed un giusto riconoscimento all’interno degli strumenti di ricovero dalle dipendenze a trecentosessanta gradi e ,dunque, anche quelle da sesso e pornografia.

Laddove i metodi psico-dinamici tradizionali si appellano a problematiche derivanti dalla sfera familiare e imputano l’insorgere delle disfunzioni riconducibili al sesso ai primi periodi dello sviluppo individuale, la terapia cognitivo comportamentale si propone come una guida di cui il soggetto può avvalersi invitandolo ad intraprendere un percorso di confronto con i propri pensieri ricorrenti e le proprie convinzioni ed aporie riguardanti il sesso e di analisi della natura malsana o dannosa di determinati comportamenti.

La terapia cognitivo comportamentale è fortemente improntata sul presente e sulle tecniche di adattamento come soluzioneSesso e Terapia pro-attiva al problema

Spesso al paziente viene richiesto di sbarazzarsi degli oggetti o dei fattori scatenanti che facilitano l’insorgere della dipendenza (in maniera analoga a quanto accade con gli alcolisti ai quali viene richiesto di bandire qualsiasi alcolico facendolo scorrere fino all’ultima goccia giù per il lavandino) o ricorrere ad alcune strategie facilitanti: una simile tecnica potrebbe includere azioni come il buttar via materiali pornografici, impostare filtri di navigazione web sicura e dedicarsi a delle attività appaganti all’interno della relazione seppur non appartenenti all’ambito legato al sesso.

Concentrandosi sulla capacità di risoluzione del problema nel presente (piuttosto che regredire al passato), la terapia cognitivo comportamentale è in grado di fornire un aiuto ed una soluzione produttiva ad un ampia gamma di problematiche legate al sesso.

 

Fonte: The House Partnership

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Psicologo Milano
EMERGENZA COVID 19 

SERVIZIO PSICOLOGICO E PSICOTERAPEUTICO ONLINE

Consulenza Psicologica Breve
e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale ONLINE

La stessa efficacia, in sicurezza, comodamente a casa tua.

Con esperienza quasi decennale in rete.