skip to Main Content
Psicologo Online

La mia attività si sposta temporaneamente su Skype

Unitamente alla usuale pratica professionale in studio, ho cominciato a svolgere la mia attività di psicologo online da circa 8 anni. Mi trovo molto bene e i miei clienti si trovano bene perché funziona

A dirlo è, tra le altre pubblicazioni (M. L. Ritterband & Thorndike, 2006; L. M. ritterband et al., 2009; Sloan, Gallagher, Feinstein, Lee, & Pruneau, 2011; Newman, Szkodny, Llera, & Przeworski, 2011; Kersting, Kroker, Schlicht, Baust & Wagner, 2011; Haug, Meyer & John, 2011), un importante lavoro di G. Anderson (2016) pubblicato sulla  Clinical Psychology Review che raccoglie i risultati di 100 studi controllati negli ultimi 15 anni che confermano l’efficacia degli interventi psicologici e psicoterapeutici online su di un ampia gamma di problematiche e disturbi.Psicoterapia Online

Mi fu proposto per la prima volta nel 2012 da una nuova cliente che abitava fuori Milano e che, per una sua maggior comodità, mi propose un primo colloquio psicologico via Skype. A quell’epoca non possedevo una linea internet affidabile e potente come quella che possiedo oggi ma per essere del tutto onesto in quella occasione rifiutai poiché avevo alcuni pregiudizi in merito alla consulenza psicologica online.

Pensavo fosse difficile stabilire online un buon setting che, oltre all’ambiente fisico dove avviene il colloquio, rappresenta quella particolare atmosfera che viene a crearsi tra psicologo e cliente che gli consente di sentirsi a proprio agio, di sentirsi accolto e non giudicato e di lavorare per raggiungere gli obiettivi per i quali è venuto.

Ritenevo fosse impossibile cogliere tutte quelle preziose sfumature offerte dalla comunicazione del corpo e dagli elementi paraverbali tipici di una conversazione vis a vis e che fosse più difficile riconoscere le emozioni provate ed empatizzare.

Psicologo SkypeQualche mese dopo un cliente con il quale avevo da poco iniziato un percorso psicologico fu trasferito fuori regione per un mese per motivi di lavoro e, visti i primi benefici della terapia, mi chiese di proseguire online per quel periodo. A quel punto decisi di confrontarmi con i miei pregiudizi, mi informai sulle esperienze di colleghi documentate in letteratura (cosa che continuo a fare) e sulle linee guida disponibili a livello internazionale (l’anno successivo sarebbero uscite le prime raccomandazioni del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi), mi dotai del necessario dal punto di vista tecnico e sperimentai.

Da allora ho cominciato ad utilizzare Skype nella mia attività clinica con sempre maggior frequenza, prima per proseguire percorsi psicologici già iniziati in situazione di trasferimenti  temporanei e poi per offrire un vero e proprio servizio psicologico online anche a chi abita lontano da Milano o a connazionali che si sono trasferiti all’estero e che desiderano avviare una consulenza psicologica online.

 

Ma che tipo di interventi psicologici è possibile fare online?

Le linee guida proposte dal Consiglio dell’Ordine Nazionale degli Psicologi riportano la seguente definizione di prestazione psicologica online: “Tutte le azioni professionali offerte da un professionista in carne ed ossa a un cliente finalizzate a: informare, sensibilizzare, supportare, modificare, prevenire, curare, abilitare e riabilitare, attraverso l’ausilio delle nuove tecnologie di comunicazione” (Manzo et al., 2015). 

Personalmente, come psicologo e psicoterapeuta online, propongo i seguenti servizi:

  • Psicoterapia cognitivo-comportamentale online: a seguito di un’attenta valutazione (che si pone l’obiettivo di comprendere a fondo il problema Consulenza Psicologica Onlinepresentato e di individuare l’intervento più efficace da mettere in campo) vengono proposti percorsi costruiti intorno alla specifica problematica e/o sintomatologia della persona a partire da protocolli, interventi e tecniche avvalorati da solide basi scientifiche. Non tutte le problematiche o le psicopatologie possono essere affrontate online. Specifiche situazioni necessitano infatti della presenza fisica e un primo colloquio (anche online) oltre a stabilire un primo contatto, risulta necessario per comprenderne la natura e se la modalità online, nel caso specifico,  può risultare uno strumento di comunicazione adatto ed efficace

 

  • Consulenza psicologica breve online: poche sedute per affrontare il problema nel presente, dopo averne capito i meccanismi e il significato. Molto spesso basta una consulenza breve per osservare, da un altro punto di vista, una situazione che sembra senza via d’uscita e per liberare spontaneamente le energie per affrontarla. Tale modalità di lavoro si rivolge solitamente a persone che presentano problemi di entità lieve o moderata.

 

  • Training di comunicazione efficace online: che sia per potenziare le abilità sociali, per lavorare sull’introversione, per imparare a gestire l’ansia sociale o per migliorare le relazioni (familiari, sentimentali, amicali, lavorative o scolastiche), il training assertivo può essere proposto sia in modalità de visu che online. Lo psicologo online che conduce il training di comunicazione efficace può avvalersi anche della possibilità di utilizzare feedback audio video per potenziare ulteriormente la consapevolezza degli effetti del proprio modo di comunicare.

 

Se desideri approfondire il mio metodo di lavoro, farmi domande o fissare un appuntamento è possibile compilare il form a destra o scrivere un’email a studio.antoniofresco@gmail.com.

Domande più frequenti

Quali sono i Vantaggi di una Terapia Online?

Esistono diversi vantaggi nello scegliere un consulenza psicologica o una psicoterapia da parte di uno psicologo online:

  1. E’ più comodo: si può fare un colloquio psicologico da casa o dall’ufficio, una volta terminato il lavoro;
  2. E’ più economico visto che si riducono i costi dello spostamento (pedaggi, benzina, parcheggio, e mezzi pubblici);
  3. E’ più semplice da inserire tra gli impegni settimanali poiché, non essendoci spostamenti, si ottimizzano i tempi;
  4. E’ accessibile a chiunque sia dotato di adeguata dotazione tecnica (internet + pc o tablet o smatphone), anche a chi ha difficoltà a muoversi o è molto impegnato;
  5. Garantisce continuità nella prosecuzione del percorso di fronte a trasferte o trasferimenti permanenti;
  6. Permette al cliente di scegliere il professionista in base alla sua competenza e reputazione e non alla sua vicinanza a casa;
  7. Il cliente è a suo agio nel proprio ambiente e può percepire un maggior senso di tutela della privacy;
  8. Consente di ovviare pregiudizi e stigmatizzazioni purtroppo ancora presenti nella nostra società rispetto al chiedere una consulenza psicologica o all’avviare un percorso psicoterapeutico;
  9. Avvicina chi abita all’estero alla possibilità di iniziare un percorso psicologico con un professionista che parla la sua lingua;
  10. E’ adatto sia per i più giovani, che sono nati nell’epoca digitale, che per i più anziani che premendo semplicemente un tasto possono avere lo psicologo online direttamente sulla poltrona di casa;
  11. E’ ormai molto diffusa nel mondo occidentale; si pensi che negli USA più del 20% degli psicologi offre qualche forma di consulenza psicologica online.

La consulenza psicologica online e la psicoterapia online va bene per tutte le situazioni?

L’adeguatezza della consulenza psicologica e della psicoterapia online dipende sia dalle caratteristiche della situazione che dalle caratteristiche dell’intervento specifico. Esistono infatti alcune tipologie di situazioni (come psicopatologie appartenenti all’area psicotica o condizioni depressive gravi connotate da un significativo rischio di suicidio, ecc) per le quali è indicata una presa in carico in modalità de visu e specifici interventi valutativi e psicoterapeutici che, allo stato attuale, necessitano di una presenza fisica del professionista.

Specifico “allo stato attuale” poiché il progresso dell’innovazione e della ricerca aggiorna quasi quotidianamente la lista degli interventi psicologici online che si rivelano efficaci dopo un riadattamento, basti pensare ad alcune applicazioni online dell’EMDR studiate per adattarsi a particolari condizioni epidemiche come quelle del Coronavirus del 2020.

Cosa mi serve per fare un colloquio psicologico via Skype?

Per un colloquio psicologico via Skype, naturalmente, è necessario un computer e una buona connessione internet che non dia problemi durante la videochiamata. In assenza di computer può andare bene anche l’uso di un tablet o smartphone, purché dotato di cam (fronte) e cuffieUn aspetto da non sottovalutare è la scelta del luogo in cui svolgere la videochiamata. E’ necessario che sia un ambiente in cui potersi sentire a proprio agio, dove nessuno può disturbare, possibilmente con un tavolo e una sedia

Non tutti possono avere a disposizione un ambiente tranquillo e isolato dove poter fare la video chiamata. Chiamami! Troveremo insieme una soluzione adeguata alle tue possibilità.

La mia riservatezza come viene garantita?

La riservatezza e la privacy sono garantite innanzitutto dal fatto che lo psicologo online, in qualità di professionista iscritto ad un albo professionale (io sono iscritto all’Albo dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia) è tenuto ai principi deontologici e in particolare al segreto professionale (e alla sua tutela) in base al codice deontologico. In secondo luogo da una serie di accortezze come l’utilizzo di antivirus e di prassi in linea con le norme di sicurezza e di tutela della segretezza dei dati. In terzo luogo dalle tutele garantite dalle applicazioni utilizzate e riconosciute a livello internazionale come Skype o Google Hangouts.

Cosa cambia tra consulenza de visu e consulenza online dal punto di vista dell’etica professionale?

Lo psicologo online è tenuto ad applicare gli stessi principi etici e deontologici espressi all’interno del codice deontologico che è possibile visionare a questo link.

Cosa cambia per quanto riguarda il consenso informato, la custodia e il trattamento dei dati?

Per quanto riguarda il consenso informato e il trattamento dei dati si segue la stessa prassi che normalmente viene proposta in studio. Lo psicologo invia per email un modulo per il consenso informato e il trattamento dei dati in linea con le norme vigenti da compilare e inviare con allegata copia della carta d’identità e del codice fiscale prima del primo colloquio psicologico online.

Sempre durante il primo colloquio sarà compito dello psicologo online rendersi disponibile ad approfondire tematiche o a rispondere ad eventuali domande in merito al modulo.

C’è differenza di prezzo? Come pago?

No, non c’è una differenza di prezzo. Il tempo dedicato al colloquio via Skype (così come il tempo dedicato allo studio del caso al di fuori della seduta) è lo stesso di quello di un colloquio in studio. Per quanto riguarda il metodo di pagamento, è possibile pagare con bonifico bancario dopo la ricezione della fattura.

Back To Top