skip to Main Content
Capodanno. I Buoni Propositi Per Il Nuovo Anno Secondo Un’altra Prospettiva

Capodanno. I buoni propositi per il nuovo anno secondo un’altra prospettiva

Capodanno è arrivato. Ebbene sì, il vecchio anno si conclude e quello nuovo è alle porte, ciò significa che tutti dovremmo essere più saggi e preparati ad affrontare la vita dopo aver appreso dagli errori del passato, ma… non è tutto così scontato!

Ci si può decidere in qualsiasi momento della propria vita ed optare per il cambiamento o per una svolta più profonda.

Non è necessario sottoporsi a pressioni costanti per poter realizzare tutti i propri buoni propositi l’ultima settimana dell’anno o poco prima di Capodanno.

Per impegnarsi realmente nel migliorare se stessi e perseguire i propri propositi in maniera più risoluta, bastano, infondo, pochi, semplici accorgimenti.

 

 

COMINCIA CON TRE E POI…

Stila un elenco di propositi che ti piacerebbe perseguire durante tutto l’anno ed aggiungili ai tra che stanno più in alto nella scala gerarchica d’importanza. Sarebbe bene mantenere questa lista sempre a portata di mano o di lettura, magari ricorrendo a qualche app di promemoria sullo smartphone e prenderne visione almeno una volta al giorno. I tre buoni propositi collocati in coma alla lista sono quelli sui quali dovresti lavorare con maggiore impegno investendo più tempo e forza di volontà.

Per quanto concerne quelli successivi, comincia a prestar loro maggiore attenzione nel momento in cui avrai realizzato i primi tre che non catalizzeranno più tutte le tue energie.

 

PENSA SEMPLICE

P.S.S. (Pensa semplice e stupido) se pensi in maniera semplice, sarà anche più facile portare a compimento i tuoi buoni propositi. Perché rendersi le cose più difficili di quanto dovrebbero essere? Tutti noi siamo in possesso del comando rispetto ai nostri propositi.

Quando le cose cominciano a farsi troppo complicate semplificale o predi le distanze per poter assumere uno sguardo più obiettivo si di esse. Solo a questo punto riprendi ad agire. P.S.S. sii grato di riuscire a semplificare ciò che non necessita d’esser complicato.

 

NON RICADERE NEGLI STESSI ERRORI

Tre volte….! Andiamo, se si è giunti fino a qui, si dovrebbe anche essere in grado di essere onesti con se stessi rispetto a ciò che merita importanza e di discernere ciò che, invece, non va affatto, di fare autocritica e di comprendere perché qualcosa non funziona. Infine, è necessario sapersi fermare ed evitare di ritornare a rifugiarsi nella propria zona di confort che, purtroppo, ci impedisce di progredire o ci travia facendoci compiere degli errori in maniera recidiva.

Tra i buoni propositi per Capodanno, metti in cima la volontà di fare qualcosa che ti fa sentire un po’ a disagio, ma ti consente di rompere le vecchie abitudini. La paura si nasconde, talvolta, negli ambienti e nelle situazioni che ci fanno sentire più protetti, dunque, cerca di comprendere ciò che ti impedisce di cambiare e prova la sensazione del minimo disagio che è, in realtà, un chiaro segnale che qualcosa sta cambiando.

 

PULIZIA, PULIZIA E PULIZIA DI CAPODANNO
Spazza via il disordine! Questo punto va da sé, ma prendiamolo con ironia. Comincia con lo sbarazzarti di tutto il disordine e di quelle relazioni che non portano alcun giovamento alla tua esistenza. La pulizia non riguarda solo ed esclusivamente ciò che è concreto e tangibile, ma invita anche a fare ordine all’interno della propria vita relazionale, mentale, emotiva e fisica. Un poco per volta, senza mai demordere, si arriva fino al traguardo.

Non tutto ciò che ci capita nella vita deve essere preso con eccessiva serietà, ma ciò che realmente merita di essere preso sul serio è tutto ciò che ci impedisce di condurre la vota che vorremmo. Fai pulizia a fondo adesso, non aspettare, e poi fai un applauso a te stesso perché sei riuscito a riportare chiarezza nella tua vota. Non avere paura, fai un passo alla volta e poi riprendi il ritmo.

 

MANTIENI SEMPRE OPZIONABILE UN PIANO B

Per realizzare i buoni propositi per Capodanno con disciplina e rigore occorre lasciarsi sempre una via di fuga, un’alternativa o un piano B su cui ripiegare e che possa evitare di interrompere il tuo percorso diventando funzionale ad esso. Qualsiasi cosa tu stia costruendo nella tua vita, fai in modo che sia solido e duraturo. Crea un fortino in te stesso dalle salde fondamenta, un fortino che non possa essere espugnato dalle difficoltà o dalle prime intemperie, ma che sia in grado di lasciarti scorgere le falle che possono essere riparate affinché possa sentirti più protetto. La semplicità può trapelare dall’organizzazione esterna, ma parte sempre dalla mente e dalla psiche.

Ricorda che più a lungo ti impegni in qualcosa, più questa apparirà semplice. Falla bene e diventerai un maestro, falla a modo tuo e diventerai efficiente nella pratica e pronto a dare dei consigli. Fermiamoci, dunque, e rimbocchiamoci le maniche per realizzare i buoni propositi tutto l’anno, in maniera sistematica ed efficace.

 

 

Antonio Fresco – Psicologo a Milano

Seguimi su facebook cliccando “Mi piace” alla pagina “Psicologia per la vita quotidiana“.

 

 

Fonte: OCD Experience

Posted on November 30, 2016

Articolo pubblicato da Justin Klosky  su OCDExperience, il 7 Dicembre 2016, tradotto e adattato da Silvia Tramatzu e consultabile qui.

Potrebbe interessarti anche Affrontare lo stress del Natale. I consigli dello psicologo..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top